Assegnare alloggi di edilizia residenziale sociale (ERS)

Assegnare alloggi di edilizia residenziale sociale (ERS)

Gli alloggi destinati a servizio abitativo pubblico sono abitazioni di proprietà pubblica concesse in affitto, a un canone ridotto rispetto a quello di mercato, a cittadini con un reddito non sufficiente per l'acquisto di un immobile ma allo stesso tempo troppo elevato per accedere agli alloggi di edilizia pubblica.

L'assegnazione, la gestione e la determinazione del canone di locazione degli alloggi sono regolati dalla Delibera del Consiglio comunale del 08/04/2014, n.16

La Legge Regionale del 29/06/2004, n.10 prevede che i Comuni emanino ogni due anni un bando di concorso per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica situati nel proprio territorio.

Approfondimenti

Modalità di presentazione della domanda

Per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale sociale occorre presentare apposita istanza presso l’Ufficio Casa oppure utilizzando la modulistica disponibile sul sito del Comune di Santa Margherita Ligure.

L’ istanza può essere presentata in qualsiasi periodo dell’anno.

Possono fare domanda di alloggio di edilizia residenziale sociale coloro che sono in possesso dei requisiti previsti, indicando in quale categoria rientra il nucleo familiare richiedente: potranno presentare la domanda tutti quei nuclei familiari/singoli con certificazione ISEE di valore compreso fra € 6.000,00 ed € 18.000,00.

Le domande devono essere compilate in ogni loro parte e sottoscritte, pena l'inammissibilità.

È obbligatorio per tutti i componenti del nucleo familiare richiedente sottoscrivere presso gli uffici abilitati l’attestazione ISEE entro la data di scadenza prevista, pena la non idoneità.

Le domande devono essere presentate entro e non oltre i termini indicati dalla procedura concorsuale con le seguenti modalità:
1) A mezzo di raccomandata A.R. indirizzata all’ Area 2 Servizi Integrati alla Persona – Ufficio Casa – c/o Ufficio Protocollo – Piazza Mazzini, 46 -16038 S. Margherita Ligure (fa fede il timbro postale).
2) Tramite casella di posta elettronica certificata (p.e.c.), pena l’esclusione della domanda.
3) Direttamente all’Ufficio Protocollo – Piazza Mazzini 46 piano terra secondo gli orari di apertura dell’Ufficio.
 

Requisiti per la presentazione della domanda

I requisiti per poter partecipare al bando di concorso per l’assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale sociale devono essere posseduti alla data di pubblicazione della procedura concorsuale e sono i seguenti:

Requisiti per l'inserimento nella graduatoria:

il cittadino si trova in una situazione di emergenza abitativa che si verifica in uno dei seguenti casi:

  • mancanza di alloggio senza sistemazione alcuna.
  • mancanza di casa coniugale a seguito di assegnazione della stessa all'altro coniuge in conseguenza di separazione con omologa sentenza del Tribunale, ovvero per sentenza di rilascio dell’immobile nei confronti di uno dei conviventi purché la separazione sia stata dichiarata in un periodo antecedente non superiore a mesi diciotto dal momento della presentazione della domanda. 
  • mancanza di alloggio con contestuale sistemazione in luogo non ad uso abitativo permanente quali, ad esempio, roulotte, baracca, box, cantina, magazzino, negozio.
  • mancanza di alloggio a seguito di ordinanza di sgombero per pubblica incolumità. Nel caso in cui l'alloggio sia abitato dal proprietario è necessario che l'evento che ha determinato lo sgombero non sia imputabile al proprietario stesso.
  • perdita del possesso o della detenzione di alloggio nell'ambito di procedimento espropriativo.
  • sentenza di convalida di sfratto per finita locazione, con esclusione dello sfratto per morosità.
  • permanenza in struttura di accoglienza.
  • alloggi in locazione igienicamente non idonei, insalubri, con attestazione ASL.
  • richiedenti titolari di un contratto di locazione relativo all’abitazione principale la cui quota per canone, sia superiore alle soglie di sopportabilità rispetto all’ISEE, così come determinate nell’ambito della procedura concernente il fondo di sostegno alla locazione (art. 11 della legge n. 431/1998)

 

Requisiti del richiedente e di tutti i componenti il nucleo familiare:

1) aver compiuto il diciottesimo anno di età alla data di emanazione

2) possono partecipare al Bando:

  • i cittadini italiani
  • i cittadini di Stati appartenenti all’Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia
  • i cittadini provenienti da Stati non aderenti all’Unione Europea che siano: titolari di permesso di soggiorno della Comunità Europea per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno); titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria; regolarmente soggiornanti in Italia in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e con regolare attività di lavoro subordinato o autonomo

3) aver un ISEE dell’intero nucleo familiare entro i limiti previsti.

4) Titolarità di diritti reali su beni immobili:

Assenza di diritti di proprietà, o altro diritto reale inerente immobili ad uso alloggiativo su tutto il territorio nazionale, da parte del richiedente e di tutti i componenti del suo nucleo familiare per un valore non superiore al limite stabilito dalla normativa per la assegnazione di alloggi di ERS vigente al momento della disponibilità dell’alloggio.

In caso di proprietà o altro diritto reale su immobili ad uso non abitativo (categoria C), la rendita catastale, per tutto il nucleo richiedente, non dovrà essere complessivamente superiore al medesimo limite.


5) assenza di provvedimenti di decadenza, rilascio, annullamento dell'assegnazione per motivi imputabili all’assegnatario, revoca della concessione o sentenza di rilascio di alloggi pubblici. Assenza di denunce per occupazioni abusive:

6) assenza di provvedimenti di decadenza, di rilascio, di annullamento dell'assegnazione di alloggi di E.R.S per motivi imputabili all’assegnatario,

7) di revoca della concessione pronunciati dal Dirigente dell’Ufficio competente, ovvero di provvedimenti di condanna al rilascio pronunciati dall'Autorità Giudiziaria per alloggi pubblici, negli ultimi cinque anni, nei confronti del richiedente e di tutti i componenti del suo nucleo.

8)  Residenza nel Comune di S. Margherita Ligure da almeno due anni consecutivi.

Sono altresì ammessi coloro che, pur non essendo residenti al momento della domanda, abbiano un periodo pregresso di residenza, anche non consecutivo, di dieci anni.

 

Condizioni valutabili e istruttoria della domanda

Per l’inserimento in graduatoria, sono condizioni valutabili per l’attribuzione del punteggio:

  • persone sole ultrasessantacinquenni:
  • disabili, invalidi ovvero disabili con invalidità superiore al 74%
  • persone sole con minori a carico
  • presenza ultrasessantacinquenni nel nucleo
  • presenza di minori nel nucleo;
  • presenza di patologie che determinano l’esenzione dal ticket sanitario (nel caso di patologie diverse da quelle che hanno determinato l’invalidità);
  • a parità di condizioni si procederà a sorteggio.
Graduatoria

La graduatoria viene formulata ed aggiornata ogni 4 mesi con determinazione dirigenziale del dirigente dell’Area 2 Servizi Integrati alla Persona ed affissa all’Albo Pretorio.

Si hanno due tipi di graduatoria:

1) La graduatoria provvisoria:

viene predisposta sulla base del punteggio attribuito alle condizioni valutate.
L’esito delle domande avviene esclusivamente attraverso l’affissione all’Albo Pretorio del Comune di S. Margherita Ligure per 30 giorni.
Le comunicazioni della graduatoria provvisoria sono rese note mediante pubblicazione, con valenza di notifica a tutti gli effetti, esclusivamente sul sito istituzionale del Comune di S. Margherita Ligure.

Entro 7 giorni dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria all’Albo Pretorio comunale è possibile presentare eventuali reclami per richiedere la verifica del punteggio attribuito tramite istanza da presentarsi in carta libera al responsabile dell’Ufficio Casa.

In caso di positivo accoglimento del reclamo verrà rettificata la posizione in graduatoria con effetto retroattivo dalla data di pubblicazione.


2) La graduatoria definitiva:

viene predisposta dopo la conclusione delle eventuali opposizioni pervenute e viene pubblicata all’Albo Pretorio del Comune per 30 giorni. La graduatoria diventa esecutiva a decorrere dal giorno successivo alla fine della pubblicazione e rimane in vigore fino alla pubblicazione della graduatoria successiva.
L’esito delle domande nella graduatoria definitiva, le comunicazioni agli interessati e la pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di S. Margherita Ligure con le stesse modalità della graduatoria provvisoria.
 

Assegnazione – individuazione del contraente :

In base al vigente Regolamento, in fase di assegnazione, fatto salvo il punteggio acquisito da ciascun concorrente e nel rispetto della graduatoria approvata, gli alloggi vengono assegnati seguendo il seguente principio:

- alloggi di metratura inferiore a 45 mq: nuclei di 1 o 2 persone

- alloggi di metratura superiore a 45 mq: nuclei di 3 persone o più

Gli assegnatari possono rinunciare senza perdere il diritto a future eventuali assegnazioni quando dimostrano la presenza, nel richiedente o in alcuni dei componenti il nucleo familiare, di invalidità motoria dovuta ad una disabilità, ad anzianità o malattia che comportino una diminuzione permanente della deambulazione e l'alloggio disponibile sia situato in edifici di difficile accesso o privi di ascensore.

Contratto di locazione

Per la stipulazione dei contratti di locazione a seguito di prima assegnazione di alloggi civici si applica la tipologia contrattuale prevista dalla Legge 431/98, art.2, comma 3, con durata di 4 anni, rinnovabili per altri 4 anni e con un canone determinato in sede di accordo locale approvato con verbale prot. n. 39983 del 10/10/2000, soggetto ad aggiornamento ISTAT annuale a seguito della verifica del mantenimento dei requisiti e delle condizioni oggettive.

In caso di contratti di locazione stipulati per soddisfare esigenze abitative di carattere transitorio si applicano le disposizioni di cui agli articoli 1571 e seguenti del Codice Civile

Agenzia sociale per la casa

L'agenzia sociale sostiene i potenziali inquilini e i proprietari degli alloggi, garantendo loro importanti agevolazioni fiscali e maggiori garanzie.

Visita il sito dell'Agenzia sociale per la casa

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 23/03/2021 15:57.19