Chiedere la concessione del bonus gas

Chiedere la concessione del bonus gas

Il bonus gas è un’agevolazione istituita dal Governo e resa operativa dalla Deliberazione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas 06/07/2009, n. ARG/gas 88/09 per aiutare le famiglie più bisognose, a basso reddito e/o numerose (Decreto ministeriale 28/12/2007). Vale esclusivamente per il gas naturale distribuito a rete, quindi non per il gas in bombola o per il GPL.

Il bonus viene erogato mediante compensazione in bolletta.

Il bonus gas è cumulabile con il bonus energia e il bonus acqua.

Il diritto al bonus ha validità 12 mesi.

Per ulteriori informazioni, consulta il portale SGATE e il sito di ARERA.

Requisiti soggettivi

Hanno diritto al bonus, per la sola abitazione di residenza:

  • le famiglie con ISEE non superiore a 8.265,00 €
  • le famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 €.

Occorre inoltre essere residenti nel Comune dove si presenta la domanda. Il bonus gas può essere chiesto anche da coloro che utilizzano impianti di riscaldamento condominiali purché a gas naturale.

Approfondimenti

Valore del bonus

Il valore del bonus è differenziato per:

  • zona climatica
  • tipologia di utilizzo (solo cottura cibi e acqua calda, solo riscaldamento, oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento)
  • numero delle persone residenti nella stessa abitazione.

Per conoscere il valore del bonus per condizioni di disagio economico consulta il sito di ARERA.

Come ottenere il bonus?

Dal 1° gennaio 2021 i bonus sociali per disagio economico saranno riconosciuti automaticamente ai cittadini e nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi  debbano presentare domanda (Decreto legge 26/10/2019, n. 124). Le condizioni necessarie per avere diritto ai bonus per disagio economico non cambiano rispetto al passato.

Per ulteriori informazioni, consulta il sito di ARERA.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Salute
Sezioni: Servizi sociali
Ultimo aggiornamento: 24/05/2021 12:18.04